L’incidenza delle perdite pregresse sul Patent Box

//L’incidenza delle perdite pregresse sul Patent Box

L’incidenza delle perdite pregresse sul Patent Box

Nel calcolo dell’agevolazione fiscale data dal Patent box si deve tener conto non solo dei redditi generati dal bene immateriale, ma anche delle perdite fiscali prodotte dal suo sfruttamento.

I casi di perdite fiscalmente rilevabili normalmente sono ascritti ai primi periodi di sviluppo del bene immateriale dove vengono concentrati non solo gli investimenti, ma anche i costi ascritti.

Nel caso che i costi fiscalmente rilevanti per il mantenimento e l’accrescimento del bene immateriale superino i ricavi dallo sfruttamento del bene stesso, sia nel caso che il bene sia concesso in uso a terzi sia che venga utilizzato direttamente, si verifica una perdita fiscale.

La circolare dell’Agenzia delle Entrate n.11/E del 2016 chiarisce che si dovrà effettuare una compensazione tra redditi e le perdite prodotte precedentemente.

Al fine di operare correttamente tale compensazione le perdite del bene immateriale devono essere rilevate sin dal 2015, e la gestione delle stesse devono essere contabilizzate e distinte per ogni singolo bene, quindi le compensazioni devono essere effettuate nell’ambito del medesimo bene immateriale.

2016-10-17T11:28:11+00:00 28 luglio 2016|